statistiche accessi

x

Senigalliese truffato online, denunciati due pregiudicati

2' di lettura Senigallia 17/03/2023 - Ancora episodi di truffe messe in atto utilizzando gli strumenti informatici che hanno visto impegnati gli agenti del Commissariato di Polizia di Senigallia che, ormai nel corso del tempo, hanno affinato le tecniche d’indagine finalizzate alla ricostruzione delle diverse fasi di cui si compone questo tipo di reato predatorio che, con aumento esponenziale del fenomeno degli acquisti on line, è sempre più diffuso.

Nella fattispecie, nelle settimane scorse un cittadino senigalliese si recava presso l’Ufficio Denunce del Commissariato di Polizia per denunciare di aver effettuato un acquisto on line di un elettrodomestico consultando un noto network dedicato alla compravendita tra privati. Il prezzo della merce in vendita era pari a 500 euro.

Dopo un iniziale scambio di messaggi attraverso la piattaforma digitale, veniva fornito al denunciante un recapito telefonico di un cellulare per i successivi contatti attraverso i quali veniva pattuito il prezzo finale pagabili in due rate.

Il venditore, nell’occasione, forniva i dati bancari per effettuare il pagamento della somma convenuta e l’acquirente effettuava il richiesto pagamento avendo addirittura cura di assicurare il venditore dell’avvenuto pagamento. Quest’ultimo, avuta la certezza del pagamento, garantiva all’acquirente che la merce sarebbe arrivata all’indirizzo concordato entro tre giorni. Dopo una prolungata attesa e diversi, ma vani, tentativi di ricontattare il venditore la merce non è mai arrivata.

Di seguito alla denuncia, gli agenti del Commissariato hanno avviato le indagini andando ad approfondire ogni utile elemento sia di tipo documentale che di tipo informatico. Le attività svolte hanno permesso di individuare due diversi soggetti che sono risultati responsabili della truffa patita dal senigalliese. Ognuno di essi infatti aveva svolto un rilevante ruolo nel raggirare l’acquirente convincendolo ad effettuare il pagamento.

Entrambi i soggetti sono risultati avere pregiudizi specifici propri per truffe informatiche e con precedenti di polizia per reati contro il patrimonio.

Entrambi sono stati indagati in stato di libertà per il reato di truffa.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatasapp e Telegram di Vivere Senigallia.
Per Whatsapp aggiungere il numero 376.0319242 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero un messaggio.
Per Telegram cercare il canale @viveresenigallia o cliccare su t.me/viveresenigallia.





Questo è un articolo pubblicato il 17-03-2023 alle 16:41 sul giornale del 18 marzo 2023 - 756 letture

In questo articolo si parla di cronaca, articolo, niccolò staccioli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/dX7d





logoEV
logoEV
logoEV
qrcode