statistiche accessi

x

Ostra Vetere: Patto sull' assemblea pubblica dell'amministrazione sull'edificio del Centro Diurno

patto per ostra vetere 2' di lettura 07/10/2013 - L’assessore ha illustrato la situazione dell’edifico che ospita il Centro Diurno G. Romita che necessita di interventi urgenti indispensabili per i fruitori del servizio.

Per il futuro dell’immobile del Centro Diurno, l’Assessore ha comunicato le intenzioni della nuova Amministrazione Memè di costruire un nuovo stabile al posto di quello esistente.

Questa scelta va contro i programmi della precedente Amministrazione Bello che aveva individuato la costruzione del nuovo Centro Diurno in prossimità della scuola materna e asilo nido; al riguardo è pronto un progetto per dare inizio e continuità all’accorpamento di tutte le attività scolastiche presso un unico “campus scolastico”; due vedute completamente diverse quindi.

L’Amministrazione Bello aveva scelto questa soluzione per due motivi:

1) Portare il Centro Diurno G. Romita vicino alle scuole soprattutto per portare fuori dal “ghetto” l’attuale ubicazione che è a ridosso della zona industriale e isolato dal mondo, dando una maggiore possibilità di integrazione ai diversamente abili.

2) Per iniziare a concentrare tutte le attività scolastiche in un’unica zona , appunto “campus scolastico”

L’Amministrazione attuale , del Sindaco Memè, ha invece comunicato attraverso l’Assessore Martina Rotatori la scelta di lasciare l’ubicazione dello stabile dove si trova attualmente ,riprogettandone uno nuovo, poiché i ragazzi diversamente abili potrebbero creare “problemi” ai ragazzini “normali”.

Lasciamo ai cittadini il giudizio su tale scelta. Noi la riteniamo discriminante, per non aggiungere altro…

L’Assessore Martina Rotatori si è poi auto elogiata per il “successo” dei centri estivi comunicando la partecipazione in un primo momento di n. 20 iscritti per poi arrivare ad un massimo n. 31 ed addirittura ad un costo minore per le famiglie.

L’assessore si è dimenticata di dire però che negli anni precedenti si era raggiunto un numero di 70 iscritti erogando servizi ed attività di qualità superiore con istruttori qualificati professionalmente.

Secondo noi quest’anno le famiglie non avendo avuto un’alternativa migliore si sono dovute accontentare o addirittura optare per i centri estivi a Barbara.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-10-2013 alle 17:15 sul giornale del 08 ottobre 2013 - 1111 letture

In questo articolo si parla di attualità, ostra vetere, patto per ostra vetere

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/SLd





logoEV
logoEV
logoEV