statistiche accessi

x

Taekwondo: debutto senigalliese della All Blacks

Taekwondo 3' di lettura Senigallia 03/04/2011 -

Il sodalizio sportivo tra la All Blacks Taekwondo, la più titolata squadra agonistica delle Marche, e la città di Senigallia si sta ormai consolidando, con dinamiche molto positive per lo sviluppo della pratica di questa disciplina olimpica in città.



Il Taekwondo ora è presente anche a Senigallia, grazie alla passione ed alla tenacia di Massimo Bonafede, dirigente sportivo che si è adoperato nel trasferire l'attività della squadra All Blacks da Chiaravalle a Senigallia, proprio per consentire ai senigalliesi un approccio con una realtà d'elite.

Attualmente gli allenamenti si svolgono presso la palestra comunale "Fagnani" in via Pisacane, ma già è tangibile l'esigenza di una sede più idonea, soprattutto perchè il settore giovanile (dai 5 ai 12 anni) è in continua crescita (per i contatti 345.4144496 [email protected]).

La pratica sportiva del taekwondo infatti è molto apprezzata dai giovani, sia per la didattica che viene svolta in ambientazione ludico-motoria, sia per le prospettive di carriera agonistica, che tra la nazionale olimpica e l'accesso nei gruppi sportivi di Esercito, Carabinieri, Polizia, ed ora anche Forestale e Finanza (che recentemente hanno dismesso l'attività del karate, trasferendo gli atleti al settore taekwondo), può portare l'atleta taekwondoista ad un interessante sbocco professionale.

Oltre alle eccellenti prestazioni sportive della prima squadra, quella composta dalle cinture nere sono iniziati ad arrivare i primi risultati dei debuttanti, ossia quelli degli atleti cinture colorate (gialla, blu ecc), nonchè dei giovanissimi del settore preagonistico (5-12 anni) che fanno ben sperare sul futuro ricambio di atleti al vertice della squadra.

Il presidente Bonafede ha intanto inoltrato, sia al comitato regionale della FITA (federazione italiana taekwondo), sia al comune di Senigallia, la richiesta per organizzare a Senigallia, i prossimi 8/9 ottobre, la trentesima edizione del campionato marchigiano, manifestazione che potrà portare in città almeno 500 atleti (la partecipazione a tali gare è aperta agli atleti di tutte le società italiane).

Questo evento sarà sicuramente ben accolto dagli operatori del settore turistico, visto che il Taekwondo ha già riempito gli alberghi senigalliesi nel 2001 e 2002, con i campionati italiani di forme, e dal 2003 al 2005, con il torneo internazionale d'Italia.

Infatti uno degli obiettivi dell'ASD All Blacks sara' proprio quello di riproporre l'organizzazione di grandi eventi di questa disciplina olimpica nella città di Senigallia ed occorre ricordare che parliamo di attività federale ufficiale, ossia quella concertata dall'unico organismo, la FITA, riconosciuto dal CONI per la pratica e lo sviluppo del Taekwondo in Italia.

Purtroppo questo dato va ribadito in quanto, a Senigallia, sono presenti praticanti che svolgono questa attività fuori federazione, ai quali rivolgiamo il nostro invito ad affiliarsi alla nostra associazione, per praticare il Taekwondo in quel contesto sportivo per il quale viene conosciuto e seguito in tutto il mondo, e come tale, riconosciuto a livello olimpico.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 03-04-2011 alle 20:13 sul giornale del 04 aprile 2011 - 2025 letture

In questo articolo si parla di sport, taekwondo, Massimo Bonafede, "The Swing Nurse", alla black

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/jcA