statistiche accessi

x

Giochi Senza Barriere: tante Meraviglie nella 29° edizione

3' di lettura Senigallia 20/08/2010 -

Ai nastri di partenza la 29° edizione dei Giochi Senza Barriere, organizzata dalla Parrocchia di S. Maria della Neve (Portone). Il tema di quest’anno sarà la celebre favola di Alice nel Pese delle Meraviglie adattata nella versione disneyana.



Pertanto si potranno vedere personaggi come Alice, Bianconiglio, Stregatto, Brucaliffo e il Cappellaio Matto, solo per citare i più noti, accompagnare e divertire i 256 bambini nella quattro giorni di giochi in terra ed acqua. Innanzitutto il programma. Quest’anno i Giochi si svolgeranno complessivamente in quattro giorni, anziché in tre. Lunedì 23 agosto alle 21,15 si svolgerà lo spettacolo iniziale organizzato dallo staff dei GSB.

Sarà dunque presentato il tema e avverrà la divisione dei 256 bambini iscritti in 16 squadre, ciascuna delle quali guidata da animatori. Questi ultimi accompagneranno le squadre attraverso i giochi in campo e piscina e le avvieranno alla formazione (ossia il momento in cui verranno comunicati il messaggio, i valori che i Giochi intendono trasmettere in nome del Signore).

Martedì 24 e mercoledì 25 agosto si svolgeranno i giochi: nella mattina dalle 9 alle 12,30 (inizialmente ci sarà il classico momento di preghiera nella chiesa) e nel pomeriggio dalle 15 alle 18,30. Giovedì 26 agosto di mattina si svolgeranno regolarmente i giochi per i bambini nel solito orario, ma nel pomeriggio ci sarà una bella novità: i Giochi Senza Bambini. In questo pomeriggio saranno i circa 130 animatori a sfidarsi in terra ed acqua.

I bambini potranno riposarsi o, se vogliono, potranno assistere come spettatori a questa iniziativa, ma sotto la responsabilità dei propri genitori. Venerdì 27 agosto i bambini saranno richiamati a partecipare al giocone finale che si svolgerà sempre dalle 9 alle 12,30. Infine, nella serata, a partire dalle 20, ci sarà il consueto spettacolo di chiusura (musica, cena e stand gastronomici) organizzato dallo staff, e la premiazione delle 16 squadre.

Ma i Giochi di quest’anno non si fermano a questo. Giovedì sera alle 21 presso il Teatro Portone la Compagnia Teatrale “La Strada” presenterà “Il pane dei poveri”, spettacolo in atto unico realizzato dai poveri e dai senza fissa dimora della città di Ancona. Un momento all’interno dei GSB che vuole costituire una riflessione profonda e toccante sul tema della povertà.

Inoltre per il quarto anno consecutivo i Giochi Senza Barriere sostengono il progetto "NonSoloPozzo", il quale ha come obiettivo la raccolta di fondi per il sostegno della comunità di Lowerere in Tanzania, dove opera Padre Peter Ndunguru, rafforzando in tal modo il gemellaggio con quelle popolazioni. Infine,anche quest’anno, durante la cena di venerdì sera si compirà un gesto significativo: l’acqua servita ai tavoli sarà gratis, perché sarà prelevata dall’acquedotto e sarà distribuita in bottiglie di vetro forniteci gratuitamente dalla Multiservizi.

Con questa scelta si intende affermare il diritto di tutti all’acqua potabile ed evitare un’inutile consumo di bottiglie di plastica; Inoltre si intende promuovere la riduzione di emissioni di CO2 Iegate al trasporto dell’acqua su gomma. Infine verranno anche quest’anno utilizzati piatti, posate, bicchieri, tovaglioli in materiale biodegradabile; come pure saranno utilizzati, dove possibile, prodotti del Commercio Equo Solidale, biologici e a Km zero.

Tutto questo perché la vocazione dei Giochi Senza Barriere è quella di aggregare e di divertire, senza dimenticare che questo lo si può fare benissimo senza rinunciare ad educare e a creare cultura. Per informazioni sui GSB si può consultare il sito http://gsb.altervista.org.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-08-2010 alle 16:56 sul giornale del 21 agosto 2010 - 828 letture

In questo articolo si parla di parrocchia del portone, giochi senza barriere, spettacoli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/bof





logoEV
logoEV
logoEV