statistiche accessi

x

Countdown per il concerto di Chuck Berry

5' di lettura Senigallia 31/07/2010 -

Se mai qualcuno in qualche altro pianeta al di fuori del sistema solare intercettasse il Voyager lanciato nello spazio nel 1977, contenente una sintesi di suoni, immagini, scienze e culture della Terra, insieme alle onde del mare e al vento potrebbe ascoltare Bach, Stravinski, Mozart, il toccante blues di Blind Willie Johnson e lo scatenato rock di Chuck Berry, il padre del rock and roll che il 6 agosto sarà al Summer Jamboree di Senigallia per l'unica data prevista in Europa.



Un'esclusiva eccezionale per l'XI edizione del Festival internazionale di musica e cultura dell'America anni '40 e '50, in corso dal 31 luglio all'8 agosto. Nel Voyager Golden Record è stata infatti inserita la traccia di Johnny B. Goode, il capolavoro di Chuck Berry, il pezzo che meglio sintetizza il suono di questa leggenda del rock anni Cinquanta ancora inarrestabile sui palchi di tutto il mondo e che lo portò al definitivo successo dopo altri top records come Roll Over Beethoven!, Maybellene.

Il pezzo che più è stato ripreso in cover di artisti nei generi più diversi, dai Bad Religion a Jimi Hendrix, dai Rolling Stones a Elton John, dai Sex Pistols a Peter Tosh, dai Beatles ai Beach Boys, in Italia da Elio e le Storie tese a Vasco Rossi e molti altri. Nato a Saint Louis e autore di pezzi fondamentali per la valigia di ogni vero rock and roll, l'esclusiva di Charles Edward Berry, alias Chuck Berry al Summer Jamboree si aggiunge al lungo carnet stellare di artisti che dal 2000 danno credibilità e forza a questo sogno anni Cinquanta nato per scommessa e cresciuto per passione: Jerry Lee Lewis, Bill Haley's Original Comets, The Teenagers, gli Stray Cats, Kitty, Daisy & Lewis e le dieci autentiche rock and roll stars anni Cinquanta Carl Mann, Dale Hawkins, Hayden Thompson, Johnny Powers, Marvin Rainwater, Roddy Jackson, Sleepy La Beef, Sonny Burgess, Sonny West, Ray Sharpe (che hanno dato vita all'evento del decennale nel 2009) tra gli altri. Per l'edizione 2010, lo stesso palco del Foro, sempre il 6 agosto, darà inoltre il benvenuto per la prima volta in Italia alla pioniera del rockabilly Wanda Jackson, altra esclusiva a partire dalle 20.30. Il Foro sarà aperto dalle 19. Dalle 20, sarà attiva la consolle a cui si alterneranno per tutta la notte dj Martin Rey in apertura e dj At’s Crazy Record Hop tra il due live e in chiusura.

Il live di Chuck Berry accompagnato eccezionalmente dalla sua band americana (Charles Edward Berry Jr alla chitarra, James Lee Marsala al contrabbasso, Robert Johnson Lohr piano e keyboard, Ingrid Berry Clay voce e armonica, Keith Robinson alla batteria), è previsto per le 23. Per alcuni, Chuck Berry ha inventato il rock and roll, per altri anche se non fu lui a inventarlo, in ogni caso fu lui il suo primo autore e mito. Nel 1955 esce “Maybellene” che schizza subito al numero 5 del classifica Billboard sorprendendo tutti. Berry è infatti il primo artista nero a conquistare un tale consenso e le vette della classifica del pubblico bianco. Chuck Berry riesce infatti a mescolare blues e country, a scrivere testi accattivanti per quelli che dall'epoca del rock and roll in poi si chiameranno i teenagers e a lanciare il nuovo fenomeno musicale e sociale pronto a deflagrare in tutto il mondo. Oltre a “Johnny B. Goode”, “Sweet Little Sixteen”, “Rock and Roll Music” e negli anni Sessanta "No Particular Place to Go”, “You Never Can Tell”, “Promised Land”. Nella sua musica, più che in quella di Presley, si realizza secondo alcuni la vera natura rivoluzionaria del rock and roll e più ancora l'incontro tra la mano bianca e la mano nera di cui parlava Alan Freed, tra la cultura degli adolescenti bianchi e quella dei neri, tra il country e il blues. Le sue canzoni parlano di adolescenti e libertà, di voglia di divertirsi, di ribellione e di spensieratezza. Insieme ai testi, furono poi il suo carisma sul palco con esibizioni travolgenti (celebre il suo passo dell'oca) e la sua capacità ritmica a segnare la rivoluzione del rock and roll. “Se vuoi dare un altro nome al rock and roll, puoi chiamarlo Chuck Berry”. Parola di John Lennon.

Biglietti e prevendite
Il costo del biglietto per assistere a questo straordinario evento tutto in una notte, con posto unico in piedi non numerato, è di 30 euro più 3 di prevendita. A Senigallia è possibile acquistare i biglietti da MBC, Mascalzone, Manigoldo, Marcheshire Gourmet fino al giorno 6 alle ore 13. Durante il Festival, i biglietti si possono acquistare tutti i giorni a orario continuato dalle 10 alle 01 di notte presso l'InfoPoint del Summer Jamboree, in Piazza Manni (Infoline 392.239.28.38). La sera dell’evento, il 6 agosto, a partire dalle 19 saranno attive anche le casse di Piazza del Foro Annonario. I biglietti sono inoltre in vendita nei circuiti Vivaticket (On-line su Vivaticket.it fino al 4 agosto e nei punti vendita sul territorio nazionale fino al 6), in collaborazione con il call center di Seat Pagine gialle (89.24.24) e nei punti vendita sul territorio di Bookingshow.

Il SUMMER JAMBOREE Festival Internazionale di musica e cultura dell’America anni ’40 e ’50 (31 luglio / 8 agosto), è organizzato dall’Associazione Culturale Summer Jamboree (diretta da Angelo Di Liberto, Andrea Celidoni, Alessandro Piccinini), promosso dal Comune di Senigallia con il contributo di Provincia di Ancona e del Sistema Turistico Marca Anconetana. Il “Summer Jamboree” nasce quasi per scommessa e oggi è uno dei principali appuntamenti dell’agenda estiva italiana, il più grande e importante festival del genere in Europa, nonché tra i primi tre al mondo.

INFOLINE: 392.239.28.38 - WWW.SUMMERJAMBOREE.COM






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 31-07-2010 alle 15:51 sul giornale del 02 agosto 2010 - 2968 letture

In questo articolo si parla di musica, attualità, summer jamboree, chuck berry

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/aOh





logoEV
logoEV
logoEV