statistiche accessi

x

A Senigallia Europei ed Africani per costruire la pace

2' di lettura Senigallia 12/12/2008 - Si sono dati appuntamento a Senigallia giovani provenienti da Burundi, Etiopia, Spagna e Italia per discutere di pace, gestione dei conflitti ed alternative alla violenza.

Operatori di pace ed esperti del settore lavoreranno insieme per una settimana, fino a sabato 13 dicembre, nella rilassante atmosfera delle colline marchigiane. Sarà un\'occasione unica e ci sarà molto da discutere per i giovani partecipanti provenienti da realtà tanto diverse: dal “Centre Jeunes Kamenge” di Bujumbura, Premio Nobel alternativo per la Pace, per il suo impegno per la riconciliazione etnica tra hutu e tutsi, alle associazioni dei Paesi Baschi che supportano i movimenti non-violenti della società civile.


Altri preziosi contributi verranno da Nova, centro di Barcellona che promuove l\'innovazione sociale attraverso la partecipazione popolare e dalla ong etiope Pro Pride, che porta avanti progetti educativi e sanitari; perché la lotta alla povertà passa anche attraverso l\'educazione alla pace. L\'Italia sarà rappresentata dalle associazioni degli operatori di pace delle Marche e della Campania da anni attive nei propri territori per diffondere una cultura di accoglienza e legalità. A guidare i lavori sarà Pat Patfoort studiosa di fama internazionale che illustrerà il modello da lei elaborato per trasformare situazioni di conflitto in opportunità di crescita. Servono nuovi strumenti per reagire ai fenomeni di bullismo, intolleranza razziale e violenza, sempre più frequenti nelle nostre comunità, e combattere il senso di insicurezza per far sì che lo scontro non sia l\'unica risposta. I contributi di esperienze così tanto diverse possono suggerire vie d\'uscita inaspettate, pacifiche e creative.


Il seminario è il primo passo di un progetto europeo che intende mettere in rete tali pratiche, come suggerisce la coordinatrice dell\'evento, Emanuela Capomagi dell\'associazione Luoghi in Comune Onlus: da questa esperienza vogliamo far nascere nuove possibilità di collaborazione per continuare a lavorare in tale direzione.


da Associazione Luoghi in Comune Onlus






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-12-2008 alle 01:01 sul giornale del 12 dicembre 2008 - 1735 letture

In questo articolo si parla di attualità, ancona senigalia cultura





logoEV
logoEV
logoEV