statistiche accessi

x

il messaggero: Scuole, il Comune conferma le isole pedonali

3' di lettura Senigallia 30/11/-0001 - Alla protesta dei genitori contro le isole pedonali all'uscita di scuola l'assessore Ceresoni replica: "I genitori protestano perché vogliono parcheggiare fin davanti all'ingresso".

«Le isole pedonali davanti alle scuole non si toccano». L'assessore alle Politiche ambientali del Comune di Senigallia, Simone Ceresoni, risponde così alle critiche di un gruppo di genitori delle scuole materne "Pascoli" e "Rodari" che bocciano senza mezzi termini le isole pedonali di fronte alle scuole e chiedono al Comune di eliminarle. Le isole erano state istituite nell'ottobre scorso sia per salvaguardare la sicurezza dei bambini negli orari di entrata e di uscita da scuola, sia per non esporre i più piccoli allo smog dei tubi di scarico delle vetture.
«L'isola pedonale per la Rodari - scrivono i genitori - così come è stata realizzata non ha avuto nessun risultato positivo. Infatti non ha eliminato il traffico che inquina l'atmosfera, perché il parcheggio degli impianti sportivi alle Saline destinato alla fermata delle auto dei genitori di fatto non viene utilizzato da nessuno».
La situazione non cambia per la scuola Pascoli: «Con l'aggravante - si legge ancora nella nota dei genitori - della chiusura dei parcheggi di via Leopardi». Parcheggi, questi ultimi, indisponibili per ospitare le attrezzature del cantiere per la ristrutturazione dell'ex Gil. «Mi sembra anacronistico - risponde Ceresoni - parlare dell'eliminazione di micro-isole pedonali quando a livello regionale si parla addirittura di pedonalizzare tutto il centro cittadino. Per quanto riguarda la scuola "Rodari" i genitori possono utilizzare il parcheggio degli impianti sportivi delle Saline che si trova a soli due minuti a piedi dalla scuola ed è facilmente raggiungibile da tutte le direzioni. Alcuni dei genitori evidentemente vogliono accompagnare i figli fin sotto la scuola, ma non bloccheremo certo il nostro progetto per questo. E' necessario incidere su certe abitudini, a maggior ragione in questo momento in cui il problema delle polveri sottili è sotto gli occhi di tutti».
Più specifico è il problema che si è venuto a creare per la "Pascoli", visto che i parcheggi limitrofi sono al momento indisponibili. «Tra qualche gioni riusciremo a recuperare qualche posto auto nei parcheggi dell'ex-Gil - continua l'assessore - parcheggi che tutte le mattine dalle 8 alle 8,30 saranno riservati gratuitamente ai genitori dei bambini della "Pascoli". Le critiche dei genitori vengono quindi respinte anche se Ceresoni lancia un segnale d'apertura.
«Tutto è migliorabile e quindi è chiaro che accettiamo suggerimenti da chiunque essi vengano, ma sulla scelta di fondo, quella di istituire le isole pedonali, non si discute neanche».
«Inoltre - aggiunge l'assesore - la decisione di istituire le isole pedonali di fronte alle scuole "Rodari" e "Pascoli" è stata presa nello scorso mese di ottobre di concerto con le assemblee dei genitori dei bambini e con i consigli di circolo. Coloro che protestano sono una minoranza rispetto alla maggior parte dei genitori che è favorevole alle isole pedonali».
di Marco Benarrivo





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 20 gennaio 2004 - 1950 letture

In questo articolo si parla di





logoEV
logoEV
logoEV